Teatro Vittoria | Abbonamenti e Spettacoli a prezzi ridotti
Teatro Vittoria
Teatro
red.png
Testaccio
4.666665

Teatro Vittoria

Con Carta PerDue anche qui hai uno sconto speciale.

Prendila adesso a soli 34€ , vale 1 anno. inizia a risparmiare subito!

Ecco i giorni in cui ricevi lo sconto con Carta PerDue:

GiornoSconto
Lunedì
Martedì25
Mercoledì25
Giovedì25
Venerdì25
Sabato
Domenica
Note:
Due biglietti a prezzo ridotto dal Martedì al Venerdì e la Prima Domenica di programmazione, fino esaurimento posti in promozione. >> Biglietti ridotti: Platea da € 28 € a € 21 - Galleria da € 22€ a € 18 inclusa prevendita. << Prenotazione obbligatoria al n. 393.0255.428 / 338.200.6735 o email a: promozione@teatrovittoria.it. Sconti Speciali saranno segnalati dalle News Carta PerDue.
Descrizione: 

Teatro Vittoria è il teatro di Testaccio, 518 poltroncine e tanti grandi Attori.

Teatro Vittoria a Testaccio dagli anni '20.

Sin dai primi anni del Ventesimo secolo, il Vittoria era il teatro di Testaccio. Una palazzina a due piani che affacciava su una piazza sterrata, con una chiesa maestosa e nuovissima a farle da contraltare.

Testaccio era quartiere di frontiera, davanti il teatro, erano sorte le prime case popolari oggetto di un concorso internazionale di architettura e assegnate perlopiù ai carrettieri e agli operai del vicino mattatoio. Il centro di Roma era lontano anni luce. Al Vittoria in quegli anni si faceva il varietà. Un varietà probabilmente senza troppe pretese, chiamato in seguito avanspettacolo.  Su quel palco si esibirono attori che avrebbero poi scritto la storia del teatro e del cinema italiano: Aldo Fabrizi, Totò, Anna Magnani, solo per citarne alcuni.

Da Teatro a Cinema Vittoria.

Dopo la guerra l'edificio venne abbattuto, al suo posto sorse un condominio, moderno e confortevole. Al piano terra ospitava un cinema: il nuovo Cinema Vittoria,  grande con una platea e una balconata, che per molti anni fu il punto di riferimento per lo svago dei testaccini. A costruire il nuovo cinema Vittoria, fu l'imprenditore Amati, proprietario di numerose sale a Roma e non solo. Il cinema visse e sopravvisse fino alla fine degli anni '70 quando, ormai fatiscente in un quartiere degradato, chiuse.

Il Ritorno al Teatro Vittoria.

A maggio del 1986 iniziarono i lavori di ristrutturazione per trasformare il vecchio cinema in teatro di prosa. Attilio Corsini, capitano della cooperativa Attori & Tecnici, incaricò del progetto il celebre e quotato architetto Enrico Nespega. I lavori furono completati a tempo di record e a dicembre del 1986, il Teatro Vittoria - nella sua veste attuale - aprì le porte al pubblico: 518 poltroncine di velluto rosso davanti a un grande palcoscenico.

Da allora il Vittoria non ha mai smesso di far divertire i romani. Con ospiti internazionali, produzioni della cooperativa Attori & Tecnici (su tutte, Rumori fuori scena"), compagnie prestigiose, grandi mattatori.

Il teatro ha resistito a tentativi di sfratto, congiunture economiche, all'avvento della tv, ai cinema multisala e ai videogiochi.

Al Teatro Vittoria inoltre, tra i 518 posti, in galleria ci sono 2 poltrone comodissime per persone con disabilità motorie. Il settore galleria è facilmente accessibile grazie al montascala installato.

> Scopri qui la programmazione completa degli spettacoli al Teatro Vittoria.

 

Nome esercente: 
Teatro Vittoria
Telephone: 
06.5740.170
Indirizzo: 
Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10
00153 Roma RM
Mezzi Pubblici: 
Metro B - Piramide
Share this: 

Recensioni

Ritratto di robertocarpino1@gmail.com
robertocarpino1...

5

Ok.