mangiaparole bicchiere tuscolano sconto con carta perdue
Mangiaparole
Ristorante - Creativa
red.png
Tuscolano
4.5

Mangiaparole

Ami il buon cibo? Sei nel posto giusto.

RISPARMIA Con carta perdue. SE ANCORA NON CE L'HAI
PRENDILA GRATIS ADESSO PER 30 GIORNI. CONSEGNA IMMEDIATA!

Ecco i giorni in cui ricevi lo sconto con Carta PerDue:

Lunedì Lun Martedì Mar Mercoledì Mer Giovedì Gio Venerdì Ven Sabato Sab Domenica Dom
Pranzo
Cena50 50 50 50 50 50
Condizioni:
Note:
Escluso eventi a tema a prezzo fisso. Valida anche su aperitivo.
Descrizione: 

Mangiaparole, libreria, caffè letterario . . . leggi, mangi e studi.

Da Mangiaparole sei sempre benvenuto per leggere, comprare e ordinare tanti libri o semplicemente entrare per curiosare. Puoi prendere qualcosa da bere o da mangiare, anche vegetariano, e gustare degli ottimi dolci al bicchere. Puoi portarti i tuoi libri e usare sedie, divano e prendere qualcosa da bere. Puoi usare la rete wi-fi per navigare in rete.  Puoi studiare e lavorare in pace. Puoi organizzare eventi, feste di compleanno e presentazioni di libri.

Lun.-gio. dalle 15.30 alle 20.00 | ven.-dom. dalle 15.30 alle 23.00

Prezzo medio (prima dello sconto PerDue): 
10 euro
Ambiente: 
Caffè letterario
Nome esercente: 
Mangiaparole
Giorno di Chiusura: 
Lunedì, domenica a pranzo
Telephone: 
0697841027
Indirizzo: 
Via Manlio Capitolino 7
00181 Roma RM
Share this: 

Recensioni

Ritratto di falcilorena@gmail.com
falcilorena

5

Locale carino e molto accogliente. Abbiamo cenato con cuscus ,
insalata vegana e fresella mozzarella e alici
Il dolce chiamato "il rosso e il nero" veramente delizioso! I proprietari gentilissimi e accoglienti ci hanno consigliato e presentato le pietanze. consigliatissimo da provare!

Ritratto di domenico
domenico (non verificato)

0

posticino carino ed accogliente, proprietario che supportato dalla madre dà umanità al locale e calore, sicuramente ci fossero più posti come questi in italia ci sarebbe gente migliore, poiché avere un bel libro vicino ti eleva lo spirito e la cultura...anziché ubriacarsi e stordirsi nei classici pub...ci tornerò