Ristorante Checco allo Scapicollo sconto con Carta PerDue
Checco dello Scapicollo
Ristorante - Cucina romana
red.png
Eur
4.772725

Checco dello Scapicollo

Ami il buon cibo? Sei nel posto giusto.

RISPARMIA Con carta perdue. SE ANCORA NON CE L'HAI
PRENDILA GRATIS ADESSO PER 30 GIORNI. CONSEGNA IMMEDIATA!

Ecco i giorni in cui ricevi lo sconto con Carta PerDue:

Lunedì Lun Martedì Mar Mercoledì Mer Giovedì Gio Venerdì Ven Sabato Sab Domenica Dom
Pranzo50 50 50 50 50
Cena50 50 50 50 50 50
Condizioni:
25 euro
Note:
La Carta PerDue non è utilizzabile nei giorni festivi e prefestivi e nelle ricorrenze particolari (come da Regolamento di Carta PerDue)
Descrizione: 

La Famiglia Testa, ristorazione dal 1931. Forse non tutti sanno l'ingresso nel campo della ristorazione della Famiglia Testa risale al 1931, quando Francesco Testa, il capostipite, decide di aprire un ristorante a Monteverde. Le specialità romane e nazionali eseguite con perizia ed amore incrementano la notorietà e la clientela. Un triste giorno del 1958, il locale di Via Sebastiani viene espropriato.

Ma non tutti i mali vengono per nuocere perché Francesco Testa, senza perdersi d'animo, acquista l'attuale sede di Via dei Genieri, e quando, nel 1960 viene inaugurata la prima sala egli non può che dedicarla a sora Anna, sua fedele compagna ed insostituibile collaboratrice. Il successo, comprovato dalla frequenza nel locale di famosi personaggi dello spettacolo, dello sport, della politica e della nobiltà romana, continua e nel 1970 si festeggia l'apertura della sala che possiamo definire il fiore all'occhiello del ristorante, L'Antro de Checco.

Quando nel 1971, il maestro dell'arte culinaria Luigi Carnacina visita il locale, con una affettuosa dedica a Romolo, sancisce l'alta qualità delle prestazioni, che sarà ribadita, nel 1973, dalla vincita del concorso Posata d'oro indetto dal quotidiano Il Tempo, abbinando alle portate vari tipi di vini custoditi gelosamente, nella splendida e originale cantina, scavata nel tufo da Sor Checco nel 1964.

Nel 1976 avviene il passaggio di consegne alla seconda generazione Romolo e Lidia, e le attestazioni di stima continuano con l'acquisizione di svariati diplomi finché, nel 1985, viene attribuito il riconoscimento più meritato al nostro fondatore: il diploma al merito per gli oltre 40 anni di attività.

Questo esempio di dedizione al lavoro stimola i nipoti Francesco, Andrea, Romolo Alessio, e il giovane Tiziano Anna che nel 1990 subentrano aprendo così il passo alla terza generazione. I giovani fratelli cominciano la ristrutturazione del ristorante e insieme all'aiuto di papà Romolo realizzano il loro sogno di poter avere un magnifico parco per fare da cornice a tutte le ricorrenze.

Nel settembre del 2000, dopo la tragica scomparsa di papà Romolo, i fratelli continuano a realizzare l'ultimo desiderio del padre e aprono la pizzeria che chiameranno la Pizza de Checco. 

Grazie alla professionalità e l'impegno profusi nel lavoro, i fratelli Testa sono stati premiati dalla provincia di Roma con l'onorificienza di Cavalieri del Commercio.
 

Prezzo medio (prima dello sconto PerDue): 
35-50 euro
Ambiente: 
Familiare elegante
Nome esercente: 
Checco dello Scapicollo
Telephone: 
065010251
Indirizzo: 
Via dei Genieri 5
00143 Roma RM
Share this: 

Recensioni

Ritratto di analoisio55@gmail.com
analoisio55

5

ok